fbpx
La Di.A di Caserta spegne 25 candeline

Un quarto di secolo al top nel settore della grande distribuzione

  “Il nostro segreto? Il fattore umano, che fa sempre la differenza”

 Il 2019 sancisce per l’azienda Di.A di Caserta un traguardo importante. Domenica 8 settembre infatti, festeggerà i suoi “primi” 25 anni di attività nel settore della distribuzione alimentare. A partire dalle ore 19, presso la sede casertana di Viale Mattei 1, l’azienda celebrerà il suo primo quarto di secolo e presenterà i suoi programmi futuri a tutti coloro che nel corso di questi anni l’hanno affiancata e l’affiancheranno: fornitori, agenti, collaboratori, clienti. Obiettivi mirati, scelte sempre orientate alla crescita, cambiamenti talvolta audaci ed impegno, hanno permesso negli anni alla Di.A di giungere a questo prestigioso traguardo. Al centro il fattore umano, l’elemento che fa sempre la differenza, nel rapporto tra chi offre servizi e chi ne usufruisce. Azienda questa, con sedi operative in Campania e nel Lazio, che si pone come piattaforma avanzata di distribuzione alimentare, puntando su una selezione di marchi ‘top level’ ed affrontando il mercato con coraggio ed onestà sempre al servizio dei clienti. Tanti gli ospiti che prenderanno parte alla serata. A presentare l’evento l’esuberante Lucio Pierri e il carismatico Flavio Massimo. E sul palco la band, con i protagonisti de L’amica geniale diretti dal Maestro Vincenzo Sorrentino, e tanti volti noti del mondo dello spettacolo.

“Da sempre ho  cercato di valorizzare i nostri punti di forza, e le rispettive ‘skills’,  perché potessimo giungere a questo ragguardevole traguardo   – afferma –  con tono deciso l’imprenditore Antonio Diglio. Organizzazione, professionalità e qualità del servizio ci hanno permesso di raggiungere i 25 anni di storia. La  linea guida che determina il nostro successo è un buon management imprenditoriale con un mix di tradizione e innovazione”.

Il  gustoso buffet previsto per la serata vedrà la preparazione da parte degli chef di prodotti delle aziende più rappresentative della Di.A, sui territori di competenza:Nonno NanniGiovanni RanaPer teCaseificio BustiCasa ModenaNegroni, Rigamonti e tanti altri.

 “Numerosi sono i progetti all’attivo –  afferma  la dott.ssa Gabriella Diglio –  seconda generazione dell’azienda. La prima grande innovazione al fine di  migliorare il sistema e la percezione del servizio da parte dei nostri clienti, verrà presenta in occasione dell’evento. “Essere al passo con i tempi, improntando le nuove strategie su innovazioni tecnologiche che oggi il mercato propone, valorizzando ancora la risorsa umana. Questa la chiave per auspicare successo e pianificare le basi per celebrare i 50 anni di storia”.

Allegra Ammirati

Allegra Ammirati, 30 anni, laureata in lingue e letterature straniere mi sto specializzando in studi internazionali. Da sempre, grazie al lavoro di mia madre, ho coltivato le mie più grandi passioni: il cibo, il vino e la moda. Da qualche anno scrivo per lo storico quotidiano "ROMA".