fbpx
Tutto pronto per l’Okdoriafest 2019

Fervono i preparativi al Parco Urbano di San Marzano sul Sarno per la Festa della Birra più grande della Campania!

 Ultime sistemazioni al Parco Urbano di San Marzano sul Sarno per l’ Okdoriafest 2019, che dal 29 agosto al 3 settembre sarà ancora la Festa della Birra più grande della Campania, giunta ormai alla sua ottava edizione, ma sempre giovane e con tante novità: dalla musica al food, passando per le immancabili birre!

Proprio la musica è uno dei capisaldi dell’ Okdoriafest che negli anni ha offerto gratuitamente decine di concerti di altissimo livello musicale. Quest’anno, accanto all’immancabile Enzo Avitabile con i suoi Bottari e all’irriverente Gerardo Amarante, ci saranno artisti di primo piano: ad aprire le danze Rocco Hunt, che proprio al termine della serata lancerà il suo nuovo disco; gli Almamegretta, Tullio De Piscopo e la simpaticissima Bandabardò.

Naturalmente, la vera protagonista sarà la birra con oltre 33 varietà alla spina che accontentano tutti i palati. Ma gli organizzatori sanno bene che non si beve a stomaco vuoto, quindi non mancheranno tantissime specialità culinarie offerte da più di 20 stand food, con presenze anche rinomate del panorama dei locali campani!

Anche se carichi di esperienza e trepidazione, i tre organizzatori, Mimmo Esposito, Marco De Simone e Pietro Paolo Coppola, non riescono a nascondere l’ansia:

“Ogni anno siamo emozionati come la prima volta perché ad ogni edizione cerchiamo sempre di migliorare per offrire un Festival all’altezza delle aspettative dei nostri tantissimi fan”.

Appuntamento per l’apertura ufficiale dell’ Okdoriafest a giovedì 29 agosto a partire dalle ore 20 con la consueta apertura della Botte e a seguire il concerto del giovane rapper salernitano.

 

Allegra Ammirati

Allegra Ammirati, 30 anni, laureata in lingue e letterature straniere mi sto specializzando in studi internazionali. Da sempre, grazie al lavoro di mia madre, ho coltivato le mie più grandi passioni: il cibo, il vino e la moda. Da qualche anno scrivo per lo storico quotidiano "ROMA".