fbpx
Cena d’Autore al Brancaccio Bar: lo scrigno di Sarno
Serata piacevolissima, in un clima suggestivo e di grande eleganza al “Brancaccio Bar” location di gran gusto e che propone prodotti di nicchia, gestito da Rocco Brancaccio e dalla moglie Anna Consiglio.

Per una sera, il bar si è trasformato in ristorante grazie alla cucina dell’executive chef Enrico Ruggiero che per l’occasione ha accolto gli ospiti con una tartare di tonno sapientemente abbinata al prosecco DOCG Montelvini, collezione Serenitatis, che ha accompagnato tutti i piatti della Cena d’Autore.

A seguire un delicatissimo fior di zucca cotto a bassa temperatura ripieno di ricotta di bufala, limone e menta su crema di patata viola.

Ad alternare lo chef Ruggiero, per un tris di montanare, Alfonso Mancuso dell’antica friggitoria O’Zeppolaro, che ha presentato tre gusti: scarola ammaritata con alici fritte alla quinoa; ricotta di fuscella, nocciole e zeste d’arancia; pomodoro S.Marzano e caviale di basilico.

Stupisce piacevolmente il risotto Carnaroli, mantecato con burro al mandarino, scampi e liquirizia preparato dallo chef Ruggiero.

L’atmosfera è diventata magica grazie al tocco dello chef che ha portato in tavola delle boule con effetto fumo al profumo di lampone e fragola, proprio ad anticipare gli elementi presenti nel dessert composto da ricotta di pecora, frutti rossi e biscotto di pasta sablè.

L’offerta del Brancaccio Bar, via Roma 1, Sarno, spazia dalla colazione alla pausa pranzo con piatti tipici ed a km zero. Non mancano aperitivi con una vasta scelta di cocktail, vini, champagne e distillati di altissima qualità ed una stuzzicheria preparata al momento.

«L’ idea del nostro locale è nata dalla voglia di offrire al pubblico un servizio a 360 gradi dalla colazione al dopocena. Il Brancaccio Bar è aperto da tre anni anche se, in realtà, sono figlio d’arte oltre ad essere stato il gestore di uno dei bar storici del paese aperto nel 1926, il“Bar Salerno”» ha tenuto a precisare Rocco Brancaccio.

La serata si è svolta in collaborazione con: Antica friggitoria O’Zeppolaro, Perrella, Cuore Verde.

                                                                                                                        

 

 

Allegra Ammirati

Allegra Ammirati, 30 anni, laureata in lingue e letterature straniere mi sto specializzando in studi internazionali. Da sempre, grazie al lavoro di mia madre, ho coltivato le mie più grandi passioni: il cibo, il vino e la moda. Da qualche anno scrivo per lo storico quotidiano "ROMA".