fbpx
Pizzeria Opera 2.0 l’incontro con la buona pizza napoletana, di fronte al mare di Salerno.

La Pizzeria Opera Mia 2.0 presenta i propri prodotti alla stampa’ lunedì 28 Ottobre!

Con la stagione estiva a Salerno è arrivata la buona pizza napoletana, servita in un locale giovane e dinamico, la Pizzeria Opera 2.0, proprio sul lungomare della città campana.
La filosofia della Pizzeria Opera 2.0 è quella di portare in tavola un nuovo linguaggio, una seconda fase di sviluppo e diffusione, che nell’ assecondare l’evoluzione non può far a meno di evocare la tradizione.

Opera Pizzeria 2.0
dà il via al proprio progetto di sperimentazione  a cura del maestro pizzaiolo Vincenzo Procida e l’imprenditore Antonio Loria, che nasce dalla passione per la pizza napoletana nata dal pieno rispetto della più antica tradizione.

Un blend di farine 00 e Tipo 1, una lievitazione di 48 ore, ottenendo un impasto per una pizza digeribile e gustosa, cotta nel forno a legna artigianale tutto partenopeo.

Non manca una particolare attenzione alla qualità delle materie prime selezionate e ricercate tra i piccoli produttori campani, come l’accortezza nell’utilizzare solo ingredienti di stagione.

Lunedì 22 ottobre Pizzeria Opera 2.0 incontrerà la stampa e in tale occasione si degusteranno diverse specialità:

-Frittatina di pasta e zucca

-Crocchè di patate napoletano

-Supplì tradizionale

-Rosa Limone: Bresaola, rucola e mozzarella di bufala

– Pizza Margherita con bufala

– Pizza Ortolana: Zucca, broccolo calabrese e patata viola

– Pizza Crusco: Patate, capicollo, peperone crusco

– Pizza Zuccotta: Crema di zucca, salsiccia fresca e fonduta di pecorino

Il momento finale vedrà, per l’occasione, la presenza del maestro pasticcere Ciro Poppella con il “Fiocco di neve” e “Napul’ è”. Il tutto accompagnato dalle birre del birrificio artigianale Fiej.

Allegra Ammirati

Allegra Ammirati, 30 anni, laureata in lingue e letterature straniere mi sto specializzando in studi internazionali. Da sempre, grazie al lavoro di mia madre, ho coltivato le mie più grandi passioni: il cibo, il vino e la moda. Da qualche anno scrivo per lo storico quotidiano "ROMA".