50 top pizza 2019, Massimo Di Porzio ritira il premio come benemerito della pizza

Show all

50 top pizza 2019, Massimo Di Porzio ritira il premio come benemerito della pizza

Grande emozione il 23 luglio per l’attesissima finale napoletana di 50 top pizza, evento in cui erano presenti le migliori pizzerie del mondo. A condurre la serata Paolo Notari e, novità di quest’anno, Fatima Trotta, conduttrice della trasmissione Made in Sud. A consegnare il premio come benemerito della pizza a Massimo di Porzio -Patron di Umberto Ristorante Pizzeria e Vicepresidente Associazione Verace Pizza Napoletana, gli organizzatori della Guida ‘50 top pizza’ Barbara Guerra, Albert Sapere e Luciano Pignataro. Premiati anche Raffaele Biglietto e Sergio Miccù citati per aver avuto l’intuizione di creare a Napoli una manifestazione fieristica interamente dedicata al mondo pizza ribadendo in tal modo la centralità geografica e culturale della città in questo segmento gastronomico riscuotendo successo di pubblico, di critica e commerciale.

Ecco le motivazioni con cui Massimo di Porzio viene insignito del premio: “Per aver aggiornato i contenuti di una grande tradizione storica familiare attraverso la ricerca di materie prime di territorio e di qualità, l’ampliamento della carta dei vini, il recupero di antiche ricette e le pizze con proposte innovative in tempo non sospetti. Un esempio per come, insieme alle sorelle Lorella e Roberta si debba tenere alta una storia centenaria che appartiene a tutta la città.”

“Sono molto onorato del premio ricevuto” – dichiara Massimo Di Porzio – “e mi piacerebbe condividerlo con tutte le persone che in questi ventidue anni hanno condiviso con me le due fantastiche esperienze di ‘Umberto’ e della ‘Associazione Verace pizza napoletana’. Ho sempre lavorato e mi sono impegnato per rendere queste due realtà, non necessariamente le migliori, ma sicuramente le più rispettabili.”

Chiara Rainaldi
Chiara Rainaldi
Digital Strategist, Project Manager and Project Leader of Guyot Media. Nel 2014 ha lavorato presso la Camera di Commercio di Avellino nel progetto pilota realizzato da Google Made in Italy: Eccellenze in Digitale. È stata Selezionatrice HR settore ICT per l'avviso pubblico "Made in Italy- eccellenze in digitale 2015". Attualmente è socia dell'Associazione Italiana Sommelier.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *