“ IDENTITÀ GOLOSE 2019 ”: dal 23 al 25 marzo, la quindicesima edizione

Show all

“ IDENTITÀ GOLOSE 2019 ”: dal 23 al 25 marzo, la quindicesima edizione

La quindicesima edizione del congresso Identità Golose Milano avrà come filo conduttore il tema del Fattore Umano – Costruire Nuove Memorie.

“Quando affermiamo che una tradizione è una innovazione riuscita, è come se acquisissimo consapevolezza del processo creativo fatto di tanti piccoli, a volte anche grandi, passi. Fai e rifai, prova, smonta e rimonta, togli e rimetti fino a raggiungere il giusto equilibrio. In fondo, cosa fa un cuoco quando ci serve una novità se non cercare di donarci una nuova memoria? Quello che oggi è una novità, sovente, sull’onda del successo, diventa una tradizione e non spaventa più nessuno, anzi conforta. Costruire Nuove Memorie è quanto fanno cuochi, pasticcieri, pizzaioli, artigiani, gelatieri. Pensano e scrivono nuovi piatti, con la speranza che diventino Nuove Memorie collettive”- afferma Paolo Marchi, Creatore e curatore di Identità Golose

In 14 edizioni si sono alternati sul palco oltre 800 cuochi, pizzaioli e pasticcieri da più di 20 Paesi del mondo, fioriscono iniziative collaterali come la Guida online dei Ristoranti di Identità GoloseIdentità ExpoIdentità FutureMilano FOOD&WINE Festival e Ristoranti Fuori Congresso. Iniziative che elevano il congresso Identità Milano, a momento irrinunciabile per tutti gli attori della gastronomia d’autore, italiana e mondiale.

 

SABATO 23 MARZO 2019

Il programma di sabato 23 marzo vedrà l’esordio di due nuove sezioni. La prima, un format innovativo durante il quale, nella mattinata, Identità Milano si interrogherà sul tema Identità TV – 60 anni di alta qualità a tavola, in una sorta di simposio di approfondimento su una questione molto dibattuta; si accenderanno i riflettori su alcuni delle trasmissioni più seguite e interessanti. Poi ci sarà l’esordio di Contaminazioni, con protagonisti otto chef a cavallo tra le frontiere del gusto. Tornano invece Dossier Dessert e Identità di Gelato sul fronte dolce, così come Identità Naturali, dedicata alla cucina green, e le bollicine di Identità di Champagne.

 

Sala Auditorium – Identità TV – 60 anni di alta qualità a tavola

10.30 Conducono Federico Quaranta e Davide Rampello con Paolo Marchi

Tutto ebbe inizio lungo il Po: Davide Rampello (curatore e direttore artistico) Masterchef, nulla è stato più come prima: Antonino Cannavacciuolo (Villa Crespi, Orta San Giulio – Novara) e Dante Sollazzo (head of entertainment Endemol Shine Italy)

Rompere gli schemi: La prova del cuoco: Antonella Clerici (conduttrice televisiva) e Davide Oldani (D’O, Cornaredo – Milano)

Una linea sempre verde: Federico Fazzuoli (fondatore e conduttore di Linea Verde 1981-1993) e Giuseppe Bosin (autore di Linea Verde)

I grandi inviati dei TG: Gioacchino Bonsignore (giornalista, scrittore e caporedattore di Gusto TG5)

Il lato dolce in tivù: Clelia d’Onofrio (giornalista, scrittrice e giudice di Bake Off Italia) e Ernst Knam (Pasticceria Ernst Knam, Milano)

La rivoluzione di Netflix: Corrado Assenza (Caffè Sicilia, Noto- Siracusa)

Non solo tv, il futuro è sempre più social: Isabella Potì (Bros’, Lecce)

13.00 PAUSA

Dossier Dessert (in collaborazione con Valrhona)

14.30 Jordi Butron (Espai Sucre, Barcellona)

15.15 Will Goldfarb (Room 4 Dessert, Ubud – Bali)

16.00 Roger Van Damme (Het Gebaar, Anversa – Belgio)

16.45 Antonio Bachour (Bachour, Miami)

17.30 Corrado Assenza (Caffè Sicilia, Noto – Siracusa)

Sala Blu 1 (mattina): Identità di Gelato

10.45 Enzo Crivella (Crivella Gelati & Dessert, Sapri – Salerno)

11.30 Moreno Cedroni (La Madonnina del Pescatore, Senigallia – Ancona)

12.15 Lucia Sapia (Gelateria Il Dolce Sogno – Busto Arsizio, Varese) e Maurizio Bernardini (Gelateria Galliera 49, Bologna)

13.00 Paolo Brunelli (Gelateria Brunelli, Senigallia – Ancona)

13.45 PAUSA

Sala Blu 1 (pomeriggio): Identità Naturali

14.15 Daniela Cicioni (chef vegana)

15.00 Sauro Ricci (Joia, Milano)

15.45 Marcello Corrado (Osteria Perillà, Castiglione d’Orcia – Siena)

16.30 Salvatore Bianco (Il Comandante, Napoli)

17.30 Richard Hart (Hart Bageri, Copenaghen – Danimarca)

Sala Blu 2: Contaminazioni

10.45 Matias Perdomo e Simon Press (Contraste, Milano)

11.30 Mariano Guardianelli (Abocar Due Cucine, Rimini)

12.15 Antonia Klugmann (L’Argine a Vencò, Dolegna del Collio – Gorizia)

13.00 PAUSA

14.10 Jeremy Chan (Ikoyi, Londra)

15.00 Francesco Apreda (Imàgo dell’Hotel Hassler – Roma)

15.50 Roy Caceres (Metamorfosi, Roma)

16.40 José del Castillo (Isolina, Lima – Perù)

17.30 Yoji Tokuyoshi (Tokuyoshi, Milano)

Sala Gialla 3: Identità di Champagne – Atelier des Grandes Dames (in collaborazione con Veuve Clicquot)

12.00 Martina Caruso (Signum, Salina – Messina)

13.30 Marta Scalabrini (Marta in Cucina, Reggio Emilia)

15.00 Antonia Klugmann (L’Argine a Vencò, Dolegna del Collio – Gorizia)

 

DOMENICA 24 MARZO 2019

In sala Auditorium protagonista il tema del Fattore Umano – Costruire Nuove Memorie: oltre ai “nostri” big Cracco, Alajmo, Berton e Oldani (in un connubio… marchesiano) e Beck, previsto il ritorno sul palco del peruviano Martinez e, ad anni di distanza, del turco Gürs, oltre all’esordio di grandi nomi internazionali: Avillez, Raue, Guerrero. In programma anche un imperdibile omaggio a Ducasse. Nelle altre sale: nove campioni a Identità di Pasta, dieci talenti a Nuove Identità, Italia-Mondo. Torna poi Identità di Sala, dopo il successo dello scorso anno, con grandi approfondimenti, così come Identità di Formaggio. Prosegue Identità di Champagne. E ci sarà anche un esordio, quello di Identità di Carne.

 

10.00 Carlo Cracco (Cracco, Milano)

10.45 José Avillez (Belcanto, Lisbona)

11.30 Virgilio Martinez (Central, Lima)

12.15 Massimiliano e Raffaele Alajmo (Le Calandre, Rubano – Padova)

13.00 Omaggio ad Alain Ducasse con Massimo Bottura, Carlo Cracco, Davide Oldani e Andrea Berton

13.30 PAUSA

14.00 Proclamazione Vincitore Premio Birra Moretti Grand Cru 2018/2019

14.15 Andrea Berton (Ristorante Berton, Milano) e Davide Oldani (D’O, Cornaredo – Milano)

15.00 Mehmet Gürs (Mikla, Istanbul)

15.45 Tim Raue (Tim Raue, Berlino)

16.30 Heinz Beck (La Pergola del Rome Cavalieri, Roma)

17.15 Diego Guerrero (DSTAgE, Madrid)

Sala Blu 1: Identità di Pasta

10.45 Alessandro Negrini e Fabio Pisani (Il Luogo di Aimo e Nadia, Milano)

11.30 Ezra Kedem (Studio Arcadia, Gerusalemme)

12.15 Cristian Torsiello (Osteria Arbustico al Royal Paestum, Paestum – Salerno)

13.00 PAUSA

14.10 Danilo Ciavattini (Danilo Ciavattini Ristorante, Viterbo)

15.00 Carlo Cracco (Cracco, Milano)

15.50 Riccardo Gaspari (SanBrite, Cortina d’Ampezzo – Belluno)

16.40 Adriano Baldassarre (Il Tordomatto, Roma)

17.30 Isabella Potì (Bros, Lecce)

Sala Blu 2: Nuove Identità, Italia-Mondo

10.45 Alberto Gipponi (Dina, Gussago – Brescia)

11.30 Gonzalo Luzarraga (Rigò, Londra)

12.15 Giuseppe Lo Iudice e Alessandro Miocchi (Retrobottega, Roma)

13.00 PAUSA

14.10 Paulo Airaudo (Amelia, San Sebastian)

15.00 Ciro Scamardella (Pipero, Roma)

15.50 Karime Lopez (Gucci Osteria da Massimo Bottura, Firenze)

16.40 Ivan e Sergey Berezutskiy (Twins Garden, Mosca)

17.30 Paolo Griffa (Petit Royal del Grand Hotel Royal, Courmayeur – Aosta)

Sala Gialla 1: Identità di Sala (in collaborazione con Cantine Ferrari)

10.45 Gestione della sala nella replica di più locali: Enrico Bartolini (Enrico Bartolini al Mudec, Milano), Enrico Buonocore (Langosteria, Milano) e Giancarlo Perbellini (Casa Perbellini, Verona)

11.30 Futuro e formazione: Mariella Organi (Alma), Dominga Cotarella (Intrecci), Matteo Zappile (Noi di Sala), Laura Fratton (Scuola Alberghiera di Tione, Trento), Mariella Caputo (Ambasciatori del Gusto)

12.20 Vino, la carta vincente: Alessandro Tomberli (Enoteca Pinchiorri, Firenze), Nicola Dell’Agnolo e Alberto Piras (Il Luogo di Aimo e Nadia, Milano), Alberto Cristofori (WineTip), Matteo Lunelli (Club Giulio Ferrari)

13.10 PAUSA

14.30 Hôtellerie, il servizio perfetto: Giampaolo Ottazzi ed Emanuele Manfroi (Belmond), Paolo Mancuso (Forte Village) e Attilio Marro (Bulgari)

15.20 Imprevisti, come gestirli: Paolo Lorenzoni (The Gritti Palace, Venezia), Alessandro Troccoli (Cracco, Milano), Edoardo Sandri e Gabriele Fedeli (Atrium Bar&Lounge – Il Palagio del Four Seasons Hotel Firenze), Umberto Giraudo (Rome Cavalieri a Waldorf Astoria Resort)

16.20 Ristorazione e hôtellerie in viaggio: Giuseppe Carino (Costa Crociere) e Marco Beretta (MyChef – Ferrari Spazio Bollicine)

17.00 Come ti declino l’ospitalità: Niko e Cristiana Romito (Reale Casadonna e Spazio)

Sala Gialla 2: Identità di Formaggio (in collaborazione con Grana Padano)

10.45 Christian e Manuel Costardi (Cinzia – Da Christian e Manuel, Vercelli)

11.30 Iginio Ventura (Gelateria Pina Gel, Peschici – Foggia) e Paco Magri (Dordoni, Cremona)

12.15 Matias Perdomo e Simon Press (Contraste, Milano)

13.00 Giancarlo Perbellini (Casa Perbellini, Verona)

13.45 PAUSA

Sala Gialla 2: Identità di Carne

14.15 Diego Rossi (Trippa, Milano)

15.00 Massimo Minutelli e Tony Melillo (Griglia di Varrone, Milano)

15.45 Oliver Glowig (Barrique by Oliver Glowig, Monte Porzio Catone – Roma) con Simone Cozzi (High Quality Food, Roma)

16.30 Matteo Baronetto (Del Cambio, Torino) con Giovanni Porro (Giò Porro, Ponte in Valtellina – Sondrio)

17.15 Carlo Galloni (Fratelli Galloni, Langhirano – Parma)

Sala Gialla 3: Identità di Champagne – Atelier des Grandes Dames (in collaborazione con Veuve Clicquot)

12.00 Fabrizia Meroi (Laite, Sappada – Udine)

13.30 Caterina Ceraudo (Dattilo, Strongoli – Crotone)

15.00 Solaika Marrocco (Primo Restaurant, Lecce)

 

LUNEDÌ 25 MARZO 2019

Fuochi d’artificio come di consueto l’ultimo giorno. A intervenire sul tema del congresso sarà come sempre Massimo Bottura e con lui altri big: Dominique Crenn, Riccardo Camanini, Niko Romito, Enrique Olvera. Previste anche “lezioni a due”: quella tra Lopriore e Gorini, ossia maestro e allievo; poi gli Uliassi, dunque Catia e Mauro; e ancora il confronto generazionale al femminile tra Bowerman e Marrocco e l’innovazione nel mondo della pasta raccontato da Ribaldone e Schingaro. Si parlerà anche de L’arte dell’ospitalità, grande Italia nel mondo, con Enrico Baronetto, Massimo Bottura, Giorgio Locatelli, Matteo Lunelli, Paolo Marchi e Alessandro Perricone. Nelle altre aule, focus sulla Pasticceria italiana contemporanea, parte Assenza, conclude Fusto, con loro altri magnifici sei, e Identità di Pane e di Pizza, tredici relatori tra grandi maestri e volti giovani. Ultimo giorno anche per Identità di Champagne.

 

10.00 Paolo Lopriore (Il Portico, Appiano gentile – Como) e Gianluca Gorini (DaGorini, San Piero in Bagno – Forlì-Cesena)

10.45 Dominique Crenn (Atelier Crenn, San Francisco)

11.30 Riccardo Camanini (Lido 84, Gardone Riviera – Brescia)

12.15 Massimo Bottura (Osteria Francescana – Modena)

13.00 Cantine Ferrari: L’arte dell’ospitalità, grande Italia nel mondo con Enrico Baronetto, Massimo Bottura, Giorgio Locatelli, Matteo Lunelli, Paolo Marchi e Alessandro Perricone

13.40 PAUSA

14.15 Niko Romito (Reale Casadonna, Castel di Sangro – L’Aquila)

15.00 Andrea Ribaldone (Osteria Arborina, La Morra – Cuneo), Domingo Schingaro (Due Camini Borgo Egnazia, Fasano – Brindisi) e Marco Niccolai (Niccolai Trafile, Pistoia): come nasce un nuovo formato di pasta

15.45 Catia e Mauro Uliassi (Uliassi, Senigallia – Ancona)

16.30 Cristina Bowerman (Glass Hostaria, Roma) e Solaika Marrocco (Primo Restaurant, Lecce)

17.15 Enrique Olvera (Pujol, Città del Messico e Cosme, New York)

Sala Blu 1: Pasticceria italiana contemporanea (in collaborazione con Petra® Molino Quaglia e Valrhona)

10.45 Corrado Assenza (Caffè Sicilia, Noto – Siracusa)

11.30 Massimo Alverà (Pasticceria Alverà, Cortina d’Ampezzo – Belluno)

12.15 PAUSA

13.20 Francesco Ballico (Pasticceria Il Chiosco, Lonigo – Vicenza)

14.10 Marco Pedron (Cracco, Milano)

15.00 Lucia De Prai (chef pasticciere)

15.50 Gian Luca Forino (Gian Luca Forino)

16.40 Carmine Di Donna (Torre Del Saracino, Vico Equense – Napoli)

17.30 Gianluca Fusto (Fusto Milano)

Sala Blu 2: Identità di Pane e Pizza (in collaborazione con Petra® Molino Quaglia)

10.45 Lionello Cera (Antica Osteria Cera, Campagna Lupia – Venezia)

11.30 Simone Rodolfi (panificatore)

12.15 PAUSA

13.20 Tommaso Cannata (La Boutique del Pane, Messina) e Giuseppe Li Rosi (Simenza – Cumpagnìa siciliana sementi contadine, Raddusa – Catania)

14.10 Eugenio Boer (Bu:r, Milano) e Giuseppe Rizzo (Pizzeria Dell’Angolo, Vittuone – Milano)

15.00 Massimiliano Prete (Sestogusto, Torino)

15.50 Gennaro Battiloro (Battil’oro, Seravezza – Lucca)

16.40 Marco Scovino, Michele Botta, Riccardo Raia e Simone Mantuano (Marghe, Milano)

17.30 Franco Pepe (Pepe in Grani, Caiazzo – Caserta)

Sala Gialla 3: Identità di Champagne – Atelier des Grandes Dames (in collaborazione con Veuve Clicquot)

13.00 Maria Probst (La Tenda Rossa, Cerbaia in Val di Pesa – Firenze)

14.15 Valeria Piccini (Da Caino, Montemerano- Manciano – Grosseto)

15.30 Gaia Giordano (Spazio Milano, Milano)

 

#IGmi19

Allegra Ammirati
Allegra Ammirati
Allegra Ammirati,29 anni, laureata in lingue e letterature straniere mi sto specializzando in studi internazionali. Da sempre, grazie al lavoro di mia madre, ho coltivato le mie più grandi passioni: il cibo, il vino e la moda. Da qualche anno scrivo per lo storico quotidiano "ROMA".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *